IMPIANTI SOLARE TERMICO

DI COSA ABBIAMO BISOGNO?
Conoscere la capacità produttiva del sistema solare è fondamentale per un corretto inserimento dello stesso nel sistema "casa". Che debba servire alla produzione di acqua sanitaria o al riscaldamento di piscine, rimane importante la conoscenza del numero di persone utilizzatrici del sistema o i metri cubi di acqua da scaldare.

Se un sistema di 300 lt con 4 mq è l'ottimale a Torino o Verona, per il risparmio del 80% sul consumo per la produzione del fabbisogno di una famiglia di 4-5 persone, lo stesso sarebbe sicuramente sovradimensionato a Grosseto o a Roma, dove bastano 2,50 mq con un accumulo di 200 lt. Installare un impianto con accumulo da 300 lt e 4 mq e pretendere di fornire acqua calda sanitaria e magari riscaldare anche una casa di 100 mq è pura utopia, in quanto questa tipologia di impianti risulta sottodimensionat). Negli edifici residenziali il fabbisogno termico per la produzione di acqua calda sanitaria rimane costante nel corso dell'anno.

POSIZIONAMENTO:
Rilevante è la scelta o il vincolo di posizionamento dell'impianto. Il posizionamento del sistema su falda è sempre la soluzione ottimale sia per esposizione, che per ingombro. I migliori sistemi solari utilizzano collettori con vetri ad alta trasmittanza. Ciò permette l'installazione su falda senza l'utilizzo di antiestetici trespoli (utilizzabili solo su terrazzato, secondo le norme comunali, regionali e per ottenere agevolazioni fiscali) e di beneficiare della possibilità di orientare il sistema non esattamente a sud.

Fine