utilizzare nel modo piu' corretto
i vostri apparecchi a gas
Come e quando chiudere il gas
Come accendere un fornello

Le pentole sul fuoco

L'apertura di aerazione

La caldaia

Il tubo in gomma del gas

L'acquisto di un nuovo apparecchio

Installazione e modifica dell'impianto


In quasi tutte le abitazioni il gas viene impiegato giornalmente in maniera ripetitiva ed automatica.

Il suo utilizzo consente di cucinare i cibi, produrre acqua calda sanitaria, far funzionare stufe, radiatori, impianti familiari e centralizzati.

La familiarità con questo mezzo non ci deve far scordare alcune semplici regole di comportamento, dettate dal buon senso o frutto di un lavoro legislativo che comunque deriva da un desiderio di sicurezza.

Seguire tali norme di comportamento non costa nulla, mentre garantisce una completa sicurezza di utilizzo.


REGOLA 1

CHIUDERE LA VALVOLA DEL CONTATORE O
QUELLA DI INGRESSO NELL'APPARTAMENTO O
QUELLA DELLA BOMBOLA, QUANDO NON SI UTILIZZA L'IMPIANTO A GAS.

Quando metterla in pratica?
- Ogni sera prima di andare a letto
- In caso di assenze prolungate

inizio


REGOLA 2

QUANDO SI DEVE ACCENDERE UN BRUCIATORE DEL PIANO DI COTTURA, PRIMA ACCENDERE IL FIAMMIFERO E POI APRIRE IL RUBINETTO DEL GAS

Quando metterla in pratica?
- Sempre, perché se si effettuano le operazioni in modo contrario può capitare che intervengano elementi di distrazioni con la conseguenza del formarsi di sacche di gas

inizio


REGOLA 3

NON RIEMPIRE TROPPO LE STOVIGLIE SUL FUOCO, NE' LASCIARE CIBI SUL FUOCO SE CI SI DEVE ALLONTANARE DAL LOCALE

Perché?
L'ebollizione può portare ad una fuoriuscita del cibo dalle stoviglie che colando sul bruciatore può spegnerlo e far liberare nell'aria gas incombusto

inizio


REGOLA 4

NON OSTRUIRE L'APERTURA DI AERAZIONE

Perché?
Il gas per poter bruciare correttamente ha bisogno di ossigeno

inizio


REGOLA 5

PULIRE UNA VOLTA ALL'ANNO LA CALDAIA

Perchè?
Consente di mantenere efficiente l'apparecchio e consente di risparmiare sui consumi. Ricordati che la manutenzione
periodica è un obbligo di legge e deve essere eseguita da un tecnico qualificato.

inizio


REGOLA 6

VERIFICARE LA SCADENZA DEL TUBO GAS

Perchè?
Entro la data riportata sul tubo lo stesso va sostituito, pena la possibilità di perdite di gas da microfessure che si possono
formare

inizio


REGOLA 7

ACQUISTO DI UN NUOVO APPARECCHIO

Prima di acquistare un apparecchio a gas accertatevi che lo stesso sia stato controllato e certificato da enti esterni al produttore e da quest'ultimi opportunamente marchiato.

La direttiva CEE 90/396 prescrive che gli apparecchi a gas siano conformi alle norme nazionali che recepiscono le norme europee "armonizzate" ed alle prescrizioni della stessa direttiva. Su tali apparecchi deve essere apposta la marcatura "CE" che ne consente la commercializzazione nei vari paesi dell'Unione Europea.

Sull'apparecchio potreste trovare altri marchi, ognuno di questi marchi è una garanzia in più per voi sia di qualità, che di sicurezza, perchè oltre che per l'Italia l'apparecchio è stato approvato da enti di altri Stati.

Accertatevi che insieme all'apparecchio vi venga consegnato il libretto d'uso e manutenzione predisposto dal costruttore.

Tutti gli apparecchi commercializzati dalla F.lli DABOVE sono dotati di marchiatura CE e del libretto d'uso e manutenzione e vi verranno consegnati al vostro domicilio o, se preferite, potrete ritirarli direttamente presso i ns. uffici di via Passaggi 2 a Genova

inizio


REGOLA 8

INSTALLAZIONE E MODIFICA DELL'IMPIANTO

PER QUALSIASI INTERVENTO DI INSTALLAZIONE, MODIFICA, AMPLIAMENTO DI IMPIANTI A GAS, NONCHE' PER
L'INSTALLAZIONE E LA MANUTENZIONE DI APPARECCHI, BISOGNA RIVOLGERSI UNICAMENTE A INSTALLATORI ABILITATI.

IL "FAI DA TE" E' PERICOLOSISSIMO OLTRE CHE ASSOLUTAMENTE VIETATO

La legge 46/90 sulla sicurezza degli impianti prevede una serie di regole da seguire per qualsiasi tipo di intervento sugli impianti delle abitazioni.

Tale legge prescrive che le opere di installazione, ampliamento, trasformazione e manutenzione degli impianti del gas a valle dei contatori siano eseguite soltanto da operatori abilitati, in possesso di determinati requisiti tecnico-professionali, attestati da un certificato di riconoscimento rilasciato dalle Camere di Commercio o dalle Commissioni Provinciali per l'artigianato.

La F.lli DABOVE è iscritta alla Camera di Commercio della Provincia di Genova al numero 170306

La legge 46/90 prescrive inoltre che, al termine dei lavori, l'installatore rilasci una dichiarazione di conformità che attesti che l'impianto è stato realizzato secondo le normative vigenti che rappresentano lo "stato dell'arte".

Ogni nostro cliente oltre alla copia della C.C.I.A.A. riceve una dichiarazione di conformità

Prima di farvi acquistare e installare un apparecchio, i ns. tecnici effettueranno un sopralluogo per verificare se l'ambiente ove intendete realizzare l'impianto risponde alle necessarie prescrizioni per quanto riguarda:

1) aerazione

2) scarico dei prodotti della combustione

3) ubicazione dell'apparecchio

Queste tre componenti sono infatti fondamentali per un buon funzionamento in sicurezza dell'impianto e sono regolamentate da una serie di norme.

A titolo semplificativo Vi segnaliamo fin da ora che:

L'INSTALLAZIONE DI APPARECCHI A GAS DI TIPO TRADIZIONALE E' VIETATA NELLE CAMERE DA LETTO

NEI SERVIZI IGIENICI E' CONSENTITA, MA A CONDIZIONI MOLTO LIMITATIVE, E COMUNQUE PER LA SOLA PRODUZIONE D'ACQUA CALDA.

GLI APPARECCHI CHE POSSONO ESSERE INSTALLATI NELLE CAMERE DA LETTO E NEI SERVIZI IGIENICI DEVONO ESSERE DI TIPO STAGNO

Se avrete scelto la ns. Società per l'installazione, al termine dei lavori i ns. tecnici qualificati provvederanno alla messa in servizio degli impianti dopo aver effettuato le verifiche ed i controlli prescritti. Provvederanno inoltre a rilasciarvi il libretto d'uso e manutenzione dell'apparecchio, la garanzia, il certificato di conformità e la copia della ns. iscrizione alla C.C.I.A.A. di Genova, la ricevuta fiscale o fattura attestante l'avvenuto pagamento.

inizio